Il mio carrello0,00 €
Menu

Product was successfully added to your shopping cart.

Spade e scudi tratti da Zelda

Armi, spade e scudi da The Legend of Zelda Anche nel caso di Zelda, Antica Porta del Titano non poteva mancare all’appuntamento con gli appassionati collezionisti di oggettistica ispirata alle serie di manga anime e videogiochi. A maggior ragione, se si pensa che negli ultimi tempi, sempre più cosplayer attingono anche al mondo di Zelda, alla ricerca di ispirazione per i propri costumi. E quindi in catalogo potrai trovare spade e altre armi, da utilizzare per completare il tuo abbigliamento per gli appuntamenti cosplay. Ne è un esempio la spada di Link. Si tratta di un’arma con una lama di 66 cm di lunghezza in acciaio, particolarmente robusta, ma con punta arrotondata. Misura complessivamente oltre 94 cm (che salgono a 102 cm quando conservata nel fodero), un’impugnatura di circa 30 cm e un’elsa a “W” di colore blu. Pesa oltre 1,1 kg e il suo fodero è in legno. Lo scudo di Zelda invece è realizzato in gomma espansa, misura 71 cm di altezza per 44 cm di larghezza. Il bordo è bianco, l’interno blu, con decorazioni bianche, gialle e marroni. Scorri il catalogo online e acquista le tue armi di Zelda.
Quando si parla di The Legend of Zelda ci si riferisce a uno dei più grandi successi dell’universo videoludico. Si tratta di un videogioco, uscito nel lontano 1986 per mano di Nintendo, che si è saputo evolvere e adattare alle passioni e alle esigenze dei giocatori. Si è assistito addirittura ad un processo inverso rispetto a quello più comunemente praticato: dal videogioco sono stati tratti dei manga (anche se questi non hanno riscosso il successo sperato dagli autori), quando solitamente è al fumetto o al cartone stesso che si ispirano i produttori di game.

3 oggetto(i)

per pagina
Quando si parla di The Legend of Zelda ci si riferisce a uno dei più grandi successi dell’universo videoludico. Si tratta di un videogioco, uscito nel lontano 1986 per mano di Nintendo, che si è saputo evolvere e adattare alle passioni e alle esigenze dei giocatori. Si è assistito addirittura ad un processo inverso rispetto a quello più comunemente praticato: dal videogioco sono stati tratti dei manga (anche se questi non hanno riscosso il successo sperato dagli autori), quando solitamente è al fumetto o al cartone stesso che si ispirano i produttori di game.

3 oggetto(i)

per pagina